user_mobilelogo

RSS Feed

Dal Blog

09 February 2017
Tecnologia
Grazie all'opzione Next che ho stipulato con TIM poco più di un anno fa sono potuto passare, dopo un...
411 Hits
09 February 2016
Tecnologia
Torno sui miei passi.Non è trascorso nemmeno un anno da quando tentai il passaggio da iOS ad Android...
1136 Hits
25 January 2016
Fotografia
Viaggi
Tecnologia
Una delle cose che mi preme maggiormente quando sono in viaggio è sicuramente il backup delle foto e...
727 Hits

Latest Events

Sat Apr 01 @23:00 -
Festa dei maestri di sci di Moena

Welcome to Marlboro Country

usaflag

cameraLink alla Gallery Fotografica

Gli Stati Uniti mi hanno sempre affascinato, un territorio vastissimo con una varietà di paesaggi incredibile.

Vaste pianure coltivate, montagne, laghi, metropoli, deserti.

E' sicuramente lo stato degli eccessi e delle contraddizioni.

Degli Stati Uniti avevo solo visto New York City, ma diciamolo: nonostante sia una città incredibile, di Stati Uniti ha davvero poco.

Tre mesi non mi basterebbero per visitare tutti i posti degli States che vorrei. Cosa vedere quindi? Il parco dello Yellowstone? I grandi laghi del nord con le cascate del Niagara? La east cost dalle Florida Keys, passando per Miami, Washington e Boston? Gli stati del sud dove è nato il blues? L'ovest e i suoi parchi?

Ecco, si, l'ovest, o meglio il west e midwest offrono tante mete in uno spazio relativamente piccolo.

Ho degli amici che hanno fatto questo viaggio anni orsono e tutti ne parlano molto bene. Andrea, il farmacista, ci è andato tanti anni fa, quando internet, gli smartphone e il navigatore satellitare erano ancora delle semplici idee. L'amico Sandro invece ha ben documentato il viaggio nei suoi diari, Denise invece ci è andata in viaggio di nozze e l'album del suo viaggio è stato forse quello che ha decretato che la meta del 2010 sarebbe stato appunto l'ovest degli Stati Uniti con i suoi parchi naturali e le città.

Come nel 2008 e in tantissime altre vacanze, mio compagno di viaggio sarà Stefano (Steno), questa volta affiancato dalla sua ragazza.

Una delle cose più belle dei viaggi è l'organizzazione. Sere passate al PC per trovare il periodo migliore, il volo più economico e diretto, le cose da vedere, gli alberghi da prenotare.

Una volta deciso l'itinerario ha inizio l'emorragia di denaro che fluirà dalle nostre carte di credito ad ogni prenotazione: voli, alberghi, ingresso ai parchi, noleggio vettura, elicottero.

L'itinerario che seguiremo sarà indicativamente:

  • San Francisco
  • Yosemite
  • Death Valley
  • Las Vegas
  • Bryce Canyon
  • Arches and Canyonlands
  • Monument Valley
  • Page con Lake Powell e Antelope Canyon
  • Grand Canyon
  • nuovamente Las Vegas
  • Los Angeles
Print

L'itinerario è deciso, prenotiamo gli alberghi, facciamo l'assicurazione e prenotiamo la vettura.

Per il noleggio della vettura abbiamo usato Xploreamerica, è un sito specializzato in tour e noleggi negli Stati Uniti. Per quanto riguarda i noleggi si servono di Hertz. La comodità di questo servizio è di avere un supporto italiano anche all'estero. Per circa 700€ (poco più di 230€ a testa) noleggiamo un SUV 4x4; visto l'elevato numero di chilometri (o miglia) che andremo a percorrere vogliamo stare comodi e non aver problemi in caso di percorsi fuoristrada.

Abbiamo prenotato il prenotabile con largo anticipo e ora non ci resta che attendere il grande giorno.

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies.

 

This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.