user_mobilelogo
6 minutes reading time (1138 words)

Recensione auricolari Bose QuietComfort 20i

Recensione auricolari Bose QuietComfort 20i

Sono ormai troppe le volte che durante i miei viaggi non mi porto dietro le cuffie Bose QuietComfort 15 a causa dell'ingombro. I due terzi dello spazio nello zaino che uso come bagaglio a mano sono occupati dalla reflex e la custodia delle QuietComfort (QC da qui in avanti) 15 mi occuperebbe il restante terzo non lasciandomi spazio per un cambio di emergenza nel caso il bagaglio in stiva non arrivasse a destinazione.

In questa premessa mi sono dimenticato di spiegare cos'ha di tanto speciale la serie QC (QuietComfort) di Bose. L'azienda americana si è specializzata in dispositivi di ascolto audio con "cancellazione attiva del rumore".

 

Cosa sono?

Cos'è e come funziona il "noise cancelling"?

La serie QC è dotata di un circuito attivo (alimentato da batteria) che, grazie all'utilizzo di piccoli microfoni esterni posizionati sugli auricolari/padiglioni, cancella il rumore di fondo trasmettendone la forma d'onda inversa in tempo reale.

Grazie a questo ingegnoso sistema nato con il modello A20 per sopprimere il rumore di fondo su aerei, elicotteri, imbarcazioni e persino in dotazione sullo Space Shuttle, Bose, è diventata leader del settore "noise cancellation".

Solo più tardi, con la serie QC, hanno introdotto la cancellazione del rumore anche per prodotti Hi-Fi.

Ci sono altri marchi che hanno sperimentato questa strada ma con risultati ben inferiori a quelli di Bose.

Non sono un "fan" del marchio, tutt'altro, ritengo la maggiorparte dei prodotti della casa di Framinghan in Massachusetts, dei prodotti mediocri a prezzi esorbitanti. Poche cose fanno bene: il noise canellation è sicuramente una di queste.

A livello prettamente di qualità audio, le Bose, sono semplicemente discrete: senza infamia e senza lode. Stesso discorso vale per la serie QC che però dalla sua ha il noise cancellation che da solo vale la spesa.

Nel 2013, Bose, lanciò sul mercato i primi auricolari in-ear dotati di questa teconologia e da allora mi sono sempre chiesto come sarebbero potuti andare e non sapevo se sarebbero andati meglio o peggio rispetto alle QC15 che già possedevo dal 2010. bose quietcomfort15

Forse meglio: a causa del fatto che essendo delle in-ear potevano isolare bene dall'ambiente circostante. Forse peggio a causa di un semplice fatto logistico: dove posizionare i microfonini per resgistrare i rumori di fondo?

Da quando sono usciti questi nuovi auricolari QC20, non ero mai riuscito a provarli, fino a quache giorno fa (2 gennaio 2016) in uno store situato nell'aeroporto di Houston (Texas) durante un transit che mi riportava a casa da un bellissimo viaggio in Guatemala, Honduras e Belize.

A dire la verità già li avevo addocchiati inseriti nelle macchinette Best Buy (clicca) ma non mi fidavo, dovevo provarli prima visto il prezzo non propriamente regalato.

Così è stato. La cosa bella degli store "ammUricani" è la possibilità di provare praticamente tutto.

Ve lo immaginate il negozietto in Italia che vi fa provare, senza remora alcuna, uno dei suoi giochetti preferiti?

Non solo, mi hanno fatto provare gli in-ear con il mio i-Phone e la mia musica.

 

Come vanno?

Ero titubante riguardo all'effettiva cancellazione rispetto alle mie QC15, invece posso dire che da questo punto di vista vanno discretamente meglio. Mi ha stupito più che altro la cancellazione delle frequenze medio alte di cui era particolarmente carente la serie QC15.

Non sono delle in-ear Hi-Fi oriented per cui non mi aspettavo troppo. I miei Shure SE115m+ sono decisamente di un altro livello e su questo non ci piove. Il piacere però di ascoltare la mia musica preferita senza dover alzare troppo il volume a causa del rumore delle turbine del Jet è impagabile.

Con la cancellazione disattiva si comportano come degli auricolari meno che mediocri. Scena sonora piatta, anche se meno ridicola di quella restituita da degli auricolari noname (senza marca) oppure da quello schifo in dotazione con gli smartphone Samsung. Attivando il circuito di cancellazione le cose cambiano. La prima cosa che si avverte fisicamente è un curioso effetto "risucchio" causa della cancellazione; effetto che sparisce non appena inizia la musica. Bassi equilibrati ma non gommosi, frequenze alte pulite e mai invadenti, medi presenti ma forse poco caldi e morbidi. Si fanno ascoltare e quello che si sente è in fin dei conti piacevole. Fondamentalmente la resa della scena sonora è abbastanza neutra, cosa che a me non dispiace. Per alcuni potrebbe essere fin troppo neutra preferendo bassi più avvolgenti e medi più incisi. 

Quello che vince però è il connubio "noise cancelling" + praticità delle in-ear.

Avendo appresso anche gli Shure ho fatto un confronto rapido dove questi ultimi vincono praticamente su tutto, ma solo se ascoltati in un ambiente silenzioso oppure ad alto volume; cosa sconsigliabile qualora ci si volesse rilassare durante un volo di più di 9 ore.

Il padiglione in silicone morbido è molto confortevole e un piccola appendice, anch'essa in silicone, permentte una calzata sicura anti-scivolo/fuoriuscita.

A differenza delle QC15, le QC20, funzionano anche senza alimentazione e ovviamente con la batteria scarica.

Le QC15 usano due batterie ministilo come alimentazione, le QC20 una batteria al litio ricaricabile tramite attacco microUSB.

Di QC20 ne esistono 4 modelli:

  • QC20i nere
  • QC20i bianche
  • QC20 nere
  • QC20 bianche

Avendo i comandi di volume, risposta telefonica, attivazione e disattivazione circuito di soppressione rumore posti nel classico "remote" integrato nel cavo audio, Bose, è stata abbastanza accorta da mettere in commercio due modelli: quello con la "i" è dedicato ai device Apple, mentre quello senza è dedicato al mondo Android.

La costruzione è curata nei minimi dettagli. Una guaina in gomma ricopre la connessione del cavo audio con minijack e dall'altra parte quella con gli auricolari stessi. Anche il modulo di controllo (molto sottile) è ricoperto da uno strato di gomma a protezione e il cavo audio mi sembra abbastanza robusto. Certo avrei preferito un cavo sostituibile ma il costo, di per se già elevato, sarebbe ulteriormente lievitato.

 

Packaging

La confezione curatissima, in perfetto stile Bose, contiene le cuffie con innestati già gli auricolari taglia "medium", una custodia con cerniera contente al suo interno gli auricolari taglia Small e Large, un cavo USB-microUSB per la ricarica, la clip per gli abiti e i manuali cartacei.

 

qc20 overview youre in control tcm19 100613

 

qc20 details cable cm tcm19 100566qc20 details case cm tcm19 100567

qc20 details clothing clip cm tcm19 100568qc20 details control cm tcm19 100569

qc20 details front cm tcm19 100570qc20 details side cm tcm19 100572qc20 details remote cm tcm19 100571

QC20i Compare Closeup it tcm19 77784

Conclusione

Il test "volo" è stato superato brillantemente. Acquistati appunto nell'aeroporto di Houston, si sono rivelati subito utili per le quasi nove ore di volo che mi hanno portato a Francoforte, la successiva lunga attesa per la coincidenza per Milano e i cinquanta minuti di volo per Malpensa. Ho ascoltato musica dal mio iPhone e ho visto un paio di film dalla nuovissima console multimediale del volo United Airlines UA46.

Sostituiscono degnamente le vecchie QC15 e penso che per molto tempo saranno compagni di viaggio fedeli.

Il prezzo è abbastanza elevato ma in linea con altri prodotti simili anche di altre marche. La scimmia è stata istantanea, visti, provati, acquistati e pienamente goduti.

Che dire: brava Bose, ogni tanto ne azzecchi una.

Recensione Samsung Galaxy Multi Connection Kit
Recensione Canon EF 24-70mm f/2.8 L II USM

Related Posts

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Already Registered? Login Here
Guest
Saturday, 26 September 2020

Captcha Image

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.robertoandreasi.com/

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies.

 

This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.