user_mobilelogo
8 minutes reading time (1510 words)

Recensione Suunto Ambit2 Sapphire HR

ss019183000 lOrologio per lo sport

"Che ti sei comprato a fare un orologio per lo sport, tu, pigro come sei?"

La domanda è più che lecita ma rispondo dicendo che questo è anche un orologio "molto nerd". E come ogni cianfrusaglia ad alto contenuto tencologico, suscita in me un fascino quasi morboso. DEVO AVERLA!

La scimmia nasce in Giordania, dove Igor, un compagno di viaggio, ha al polso un orologio con GPS che gli permette di registrare le tracce GPS dei nostri trekk.

Quando posso, lo faccio anche io ma sono solito usare l'iPhone (un 5 32GB nel mio caso) con una app chiamata MotionX-GPS.

Purtroppo, nel Siq (gola) che porta al tesoro (El Khasneh) nel sito archeologico di Petra, la ricezione del segnale GPS del mio telefono non era proprio ottimale, inoltre, questo tipo di applicazioni divora la batteria del telefono come se non ci fosse un domani. Tant'è che dopo 4 ore di tracciamento il cellulare era morto, batteria finita.

Visto che il giorno del mio compleanno si avvicinava, ho deciso di farmi l'ennesimo regalo tecnologico.

Potevo optare per un più utile navigatore cartografico tipo Garmin, ma non era per quello che la scimmia era nata e cresciuta sulle mie spalle.

Come ogni scimmia che si rispetti si sviluppa in più fasi: colpo di fulmine per l'oggetto, informarsi di brutto sull'oggetto, comprare l'oggetto, soddisfazione.

Questa volta è stato un pò diverso: la scimmia era verso un tipo di oggetto, un orologio con GPS per l'appunto, ma non avevo idea di "quale".

La parte numero due della scimmia: informarsi di brutto sull'oggetto, mi ha portato a cercare info nei vari forum di settore e alla fine, dopo un paio di giorni di ricerche, avevo due candidati. Il primo era il Garmin Forerunner 910xt e il secondo uno dei vari modelli Suunto Ambit2 oppure Ambit2S.

Una cosa che volevo avesse in dotazione l'orologio è l'altimetro barometrico. Ambit2 ha altimetro baromentrico così come il Garmin, mentre Ambit2S ha solo l'altimetro GPS che per ragioni intrinseche al sistema di posizionamento satellitare non è molto preciso.

Tra i vari Ambit2 mi piacevano molto l'Ambit2 e l'Ambit2 Sapphire. Le differenze sostanziali stanno nel fatto che il primo ha il vetro in cristallo minerale e il secondo in cristallo di zaffiro (ecco perchè Sapphire); inoltre il Sapphire ha la possibilità di pianificare percorsi e itinerari cosa che l'Ambit2 non ha.

La lotta quindi è tra il Garmin Forerunner 910xt e il Suunto Ambit2 Sapphire.

Entrambi gli orologi sono prevalentemente pensati per lo sport e hanno diversi programmi preimpostati per tenere traccia delle nostre sessioni di allenamento. Oltre ad avere GPS, altimetro barometrico, bussola ed essere ovviamente impermeabili all'acqua, vengono forniti con trasmettitore di frequenza cardiaca a fascia da applicare al torace.

Andiamo quindi a vedere nello specifico le vere differenze tra i due.

Pro Garmin Forerunner 910xt:

  • Batteria in modalità allenamento più durevole: 20h vs 15h.
  • E' adatto al geocaching mentre il Suunto non lo è.
  • E' più leggero: 72g vs 89g.
  • Misura il consumo dei grassi (cosa che potrebbe rivelarsi molto utile, soprattutto per me).
  • Ha il goal setting; ovvero permette di settare degli obiettivi (ad esempio devi fare almeno 15000 passi al giorno).
  • Ha il contapassi.
  • Può caricare mappe anche se non è cartografico.
  • Ha il sensore di cadenza: serve per misurare il numero dei giri dei pedali in bici.
  • E' più sottile: 15mm vs 18,1mm.
  • Ha la funzione avvisi con vibrazione.
  • Sincronizzazione wireless, molto comoda, nessun cavo per sincronizzare i dati col PC.
  • Sveglia silenziosa: la sveglia può essere anche effettuata solamente tramite vibrazioni e senza suoneria. Mi è venuto in mente che poteva essermi utile quando nel Wadi Rum ho svegliato i miei tre compagni di tenda per andare a fotografare l'alba.

Pro Suunto Ambit2 Sapphire HR:

  • Batteria in fase di utilizzo GPS notevolmente più durevole: 50h vs 20h. Nel Wadi Rum sono rimasto senza corrente per più di due giorni, la batteria del Garmin non avrebbe retto.
  • Retroilluminazione dello schermo a LED.
  • Bussola 3D: la bussola funziona sempre, anche quando inclinata e non necessariamente perpendicolare a terra.
  • Altimetro che tiene traccia dell'altitudine, ascesa e discesa tramite GPS o pressione dell'aria. E' molto utile specialmente nei trekk in collina o montagna.
  • Durata della batteria sensibilmente maggiore.
  • Modalità trackback: permette il ritorno sui propri passi indicando il percorso traccito sul display tramite GPS con relative indicazioni di direzione. Ottimo per escursioni in montagna.
  • Si possono importare tracciati gps sia in formato gpx che kml (quindi anche tracciati creati in google earth/maps).
  • Fornisce resconti delle attività registrate: i dati delle attività vengono analizzati per creare dei report, visualizzabili attraverso app per iPhone o Android oppure attraverso il sito web. Questo permette di vedere lo stato delle attività aiutandoti ad ottenere miglioramenti.
  • Vetro in cristallo di zaffiro.
  • Sensore di temperatura.
  • Maggiormente impermeabile all'acqua: 100m vs 50m anche se non credo scenderò mai sotto i 25m. Nemmeno quando facevo immersioni sono mai sceso sotto i 22m.
  • Allarme tempeste: usa il barometro per misurare repentini cambi della pressione atmosferica e mette eventualmente in guardia da possibili temporali in arrivo.
  • Offre orario di alba e tramonto: ottimo per appassionati di fotografia come il sottoscritto.
  • E' più corto: 50mm vs 61mm.
  • E' più stretto: 50mm vs 54mm.

Ci sono poi altri due motivi che mi hanno portato a scegliere il Suunto. La ricezione GPS del Garmin non è propriamente da primato, leggendo alcuni forum del settore ho letto che non è cosa rara che il Garmin perda il segnale, in condizione ovviamente di cielo non completamente libero. Il Suunto invece sembra essere granitico da questo punto di vista. Il fix dei satelliti poi è quasi immediato nel Suunto (dai 5 a 15 secondi) mentre nel Garmin si va spesso oltre i 50 secondi. E' molto strana la cosa visto che i due devices utilizzano lo stesso chipset: Sirfstar IV.

Il secondo motivo è puramente estetico: se il Suunto è perfettamente indossabile quotidianamente, il Garmin... beh, non proprio a causa del suo design stile Casio anni '80.

Se poi ci si mette pure Amazon che mi sconta il Suunto del 30% circa, facendomelo costare come il Garmin, allora il gioco è fatto.

L'ho quindi ordinato da Amazon, spedito direttamente da Amazon; dovesse uscire il modello Ambit3, Amazon, con la sua politica dei resi, mi darebbe la possibilità di eseguire un upgrade con un piccolo sovrapprezzo. Il giorno dopo l'ordine, il prezzo, era tornato quello di partenza, era quindi finita la promozione. Insomma, mi è pure andata bene.

Mi è arrivato solo da qualche giorno e non sono riuscito a provarlo come si deve, ho fatto un piccolo giro in bici (quando la voglia di gelatino chiama è impossibile non rispondere) e questo è il tracciato che mi ha registrato:

Print

La traccia poi è ricca di informazioni non visibili in questa mappa.

L'orologio, grazie al cavo USB fornito in dotazione, si collega tramite il suo software al sito Movescount e si sincronizza, caricando sul sito tutte le attività registrate dopo l'ultimo collegamento e quindi non presenti nel sito stesso.

La foto 1 (clicca) e la foto 2 (clicca) forniscono alcune informazioni presenti nel sito. Ovviamente si può caricare la traccia su Google Earth che ci da la possiblità di vedere il tracciato e, come nel sito Movescount, vedere l'animazione del percroso (clicca).

Dal sito Movescount, si possono installare nell'orologio nuove App: ce ne sono centinaia disponibili nell'area App di Movescount tra cui anche App scritte dagli utenti (c'è un ottimo editor per la creazione di App) ma anche applicazini web di terze parti specifiche per determinati sport o attività.

Per me che non ero più abituato ad avere un orologio al polso da circa una decina d'anni posso dire di averlo trovato inizialmente pesante ed ingombrante. Ma già dopo un paio di giorni ci ho fatto l'abitudine. Ora non mi resta che provare ad utilizzarlo sia in qualche escursione in montagna, sia per lo scopo per cui è stato creato (lo sport), sia nel prossimo viaggio che farò (l'opzione più attesa).

Attualmente ci sarebbe un'alternativa Garmin che non avevo considerato: il Fenix 2. Ha tutte le caratteristiche del Suunto Amibit2 Sapphire, e anche qualcosa in più. Non ne avevo sentito parlare molto perchè effettivamtne nei forum dove sono andato a recuperare le notizie scrivono prevalentemente atleti e sportivi in generale. Mi sono quindi un pò informato e vedo che tra Fenix 2 e Ambit2 la lotta è testa a testa.

Il Garmin ha più funzioni ma di conseguenza è meno immediato da utilizzare. Il Suunto è più facile da configurare e a me piace decisamente di più.

Nel frattempo mi sono creato la prima APP personale con tanto di funzioni e schermate. E' una APP che utlizzerò la prossima volta che salirò su un aereo. Calcola la velocità di ascesa, discesa, velocità istantanea, velocità media e altitudine oltre a tenere ovviamente la traccia GPS del volo. Ovviamente l'altitudine sarà data solo dal posizionamento GPS in quanto il barometro segnerebbe la pressione della cabina.

 

Per finire, ho trovato una recensione davvero esauriente, dettagliata, quasi maniacale in questo sito (clicca).

Fotolibro con Blurb
Ma quale gruppo spalla?
 

Comments

Guest - Luciano on Thursday, 27 October 2016 18:07
Molto bello... sperando che non si guasti!

Usato 3 anni. Uso amatoriale, 2-3 volte al mese. Corsa e MTB. Mai un colpo. Un bel giorno scopro che non si accende più. Sarà scarico? Collegato al PC: niente! Come morto. Scopro che esiste un servizio di assistenza sul sito della suunto. Te lo vengono a prendere a casa e poi ti mandano il preventivo via mail.
Per ripararlo euro 220,00. Troppi. No grazie. Tenetevi pure il "cadavere". Era un regalo e, visto l'uso non stressane del gioiellino, c'era da incaxxarsi parecchio.

Usato 3 anni. Uso amatoriale, 2-3 volte al mese. Corsa e MTB. Mai un colpo. Un bel giorno scopro che non si accende più. Sarà scarico? Collegato al PC: niente! Come morto. Scopro che esiste un servizio di assistenza sul sito della suunto. Te lo vengono a prendere a casa e poi ti mandano il preventivo via mail. Per ripararlo euro 220,00. Troppi. No grazie. Tenetevi pure il "cadavere". Era un regalo e, visto l'uso non stressane del gioiellino, c'era da incaxxarsi parecchio.
Already Registered? Login Here
Guest
Friday, 30 July 2021

Captcha Image

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.robertoandreasi.com/

</p> <p>La traccia poi è ricca di informazioni non visibili in questa mappa.</p> <p>L'orologio, grazie al cavo USB fornito in dotazione, si collega tramite il suo software al sito <a href="http://www.movescount.com" target="_blank">Movescount</a> e si sincronizza, caricando sul sito tutte le attività registrate dopo l'ultimo collegamento e quindi non presenti nel sito stesso.</p> <p>La <a class="jcepopup" type="image/jpeg" href="images/recensioni/testsuunto1.jpg" target="_blank" data-mediabox="title[Movescount info 1]">foto 1 (clicca)</a> e la <a class="jcepopup" type="image/jpeg" href="images/recensioni/testsuunto2.jpg" target="_blank" data-mediabox="title[Movescount info 2]">foto 2 (clicca)</a> forniscono alcune informazioni presenti nel sito. Ovviamente si può caricare la traccia su Google Earth che ci da la possiblità di vedere il tracciato e, come nel sito Movescount, <a class="jcepopup" type="image/jpeg" href="images/recensioni/testsuunto3.jpg" target="_blank" data-mediabox="title[Suunto GPS track su Google Earth]">vedere l'animazione del percroso (clicca)</a>.</p> <p>Dal sito Movescount, si possono installare nell'orologio nuove App: ce ne sono centinaia disponibili nell'<a href="http://www.movescount.com/it/apps" target="_blank">area App di Movescount</a> tra cui anche App scritte dagli utenti (c'è un ottimo editor per la creazione di App) ma anche <a href="http://www.movescount.com/connect_3rd_party_applications" target="_blank">applicazini web di terze parti</a> specifiche per determinati sport o attività.</p> <p>Per me che non ero più abituato ad avere un orologio al polso da circa una decina d'anni posso dire di averlo trovato inizialmente pesante ed ingombrante. Ma già dopo un paio di giorni ci ho fatto l'abitudine. Ora non mi resta che provare ad utilizzarlo sia in qualche escursione in montagna, sia per lo scopo per cui è stato creato (lo sport), sia nel prossimo viaggio che farò (l'opzione più attesa).</p> <p>Attualmente ci sarebbe un'alternativa Garmin che non avevo considerato: il <a class="jcepopup" type="image/jpeg" href="images/recensioni/garminfenix2.jpg" target="_blank" data-mediabox="title[Garmin Fenix 2]">Fenix 2</a>. Ha tutte le <a href="https://buy.garmin.com/it-IT/IT/outdoor/gps-da-polso/fenix-2/prod159116.html" target="_blank">caratteristiche</a> del Suunto Amibit2 Sapphire, e anche qualcosa in più. Non ne avevo sentito parlare molto perchè effettivamtne nei forum dove sono andato a recuperare le notizie scrivono prevalentemente atleti e sportivi in generale. Mi sono quindi un pò informato e vedo che tra Fenix 2 e Ambit2 la lotta è testa a testa.</p> <p>Il Garmin ha più funzioni ma di conseguenza è meno immediato da utilizzare. Il Suunto è più facile da configurare e a me piace decisamente di più.</p> <p>Nel frattempo mi sono creato la prima APP personale con tanto di funzioni e schermate. E' una APP che utlizzerò la prossima volta che salirò su un aereo. Calcola la velocità di ascesa, discesa, velocità istantanea, velocità media e altitudine oltre a tenere ovviamente la traccia GPS del volo. Ovviamente l'altitudine sarà data solo dal posizionamento GPS in quanto il barometro segnerebbe la pressione della cabina.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Per finire, ho trovato una recensione davvero esauriente, dettagliata, quasi maniacale in <a href="http://www.dcrainmaker.com/2013/04/suunto-ambit2-review.html" target="_blank">questo sito (clicca)</a>.</p>", "author": { "@type": "Person", "name": "Roberto", "image": "https://www.robertoandreasi.com/images/easyblog_avatar/482_ralogosq.jpg" } }

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies.

 

This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.